Come neve al sole.
guerrilla di sensibilizzazione

 

noviolenza NicolettaCrisponiChe cosa e perchè

“Le lacrime sono lo sciogliersi del ghiaccio dell’anima.”
Herman Hesse

 

Una statua di ghiaccio per ogni donna morta vittima di violenza: in biciletta, che saluta, legge in giornale... Al mattino queste statue affolleranno la piazza per poi sciogliersi piano piano durante il giorno. Al polso di ognuna un bracciale con scritto il nome, data di nascita e di morte e il riferimento all’iniziativa; proprio questo sarà ciò che rimarrà quando le statue si saranno sciolte, appunto, come neve al sole. Spesso la violenza sulle donne è rappresentata da volti tumefatti e lividi ma credo che il dolore più grande sia dentro: ci si inizia a spegnere, a diventare trasparenti fino a sparire definitivamente succubi di qualcuno.

Il progetto ha lo scopo di sensibilizzare attraverso un’azione simbolica molto forte le persone sul tema della violenza sulle donne. Da sondaggi dello scorso anno svolti in Italia risulta che una donna su tre è o è stata vittima: sono numeri raccapriccianti e preoccupanti ma che troppo spesso ignoriamo. Ci insegnano che la violenza sono i lividi addosso, quando quelli ne sono solo una forma e molto spesso non quella peggiore. La prima volta che vi trovate in un luogo affollato guardatevi intorno e contate: ogni volta che arriverete a tre guardate quelle donne, una di loro ha le cicatrici dell'amore violento sul cuore, poi ricominciate a contare, finchè non ne avrete abbastanza.

progetto donna cadorna BN

La violenza psicologica, la paura sono la cosa peggiore perché in quel momento cessi di esistere, di desiderare, di reagire ma “vai solo avanti”. Per questo le statue di ghiaccio a rappresentare queste donne che sono arrivate a perdere i loro colori, i loro caratteri diventando trasparenti, niente più forma giorno dopo giorno per sparire, poi, definitivamente. Purtroppo spesso questo è ben poco metaforico e fin troppo reale. Ogni giorno al tg una nuova storia e quelle sono solo quelle dall'epilogo più grave, ma pochi sanno di quello che succede proprio nell'appartamento accanto al nostro, o forse non lo vogliamo sapere.

Il progetto ha vinto all'unanimità la menzione speciale da parte della giuria del concorso #noviolenza di Aief Roma "per il suo alto significato simbolico".

 


manoGhiaccioPCome

Il primo passo è quello di coinvolgere scultori e artisti del ghiaccio per realizzare delle statue. 

Queste, però, saranno molte (purtroppo) e sarebbe bello far partecipare delle scuole d’arte alla loro realizzazione, magari con la supervisione degli stessi artisti. Ai ragazzi divisi in gruppi verrà affidata la storia di una di queste donne che è rimasta vittima della violenza e a loro sarà dato il compito di progettare la statua e procedere poi alla realizzazione. In questo modo si passerà il messaggio forte e importante prima di tutto ai giovani che le realizzeranno, sensibilizzandoli alla tematica.

Tutte le statue dovranno essere pronte per il 14 febbraio, la giornata degli innamorati, e collocate nella piazza di una grande città. Circa l'80% delle vittime del femminicidio lo sono di un partner attuale o passato, quando l'amore diventa pazzia e odio fino a togliere la vita all'altro. L'amore dev'essere una cosa bellissima e scegliere la data di San Valentino per questa operazione è un modo per ricordarci che l'amore è rispetto e prendersi cura dell'altro prima di tutto. Essendo inverno le statue si conserveranno abbastanza bene durante tutto il giorno sciogliendosi pian piano, a vera metafora di ciò che succede ogni giorno a troppe donne. Una donna che va in ospedale ma non ha veri traumi fisici o ferite profonde può far ben poco e purtroppo non esiste un metro per misurare la perdita dell’io.

Attraverso quest’azione di guerrilla si vuole agire in modo forte e far si che questo messaggio venga ascoltato da più persone possibili. Vedere tante statue di ghiaccio in una piazza è una cosa simpatica e divertente, lo è un po’ meno quando si capisce che queste stanno lì a rappresentare le donne uccise dall’amore in un solo anno: una presa di coscienza che può scioccare. Donne che erano trasparenti talvolta per loro stesse, altre per la società, o ancora per le autorità ma che in un giorno, tutte insieme, hanno una presenza così forte da non poter passare inosservate.

 

Output

Verranno realizzati due video dell'operazione: uno più breve che punta a diventar un virale su un'unica colonna sonora a scandirne il ritmo e la storia dove si assisterà allo scogliemento delle statue e le reazioni della gente ed uno più completo a testimoniare l'intero processo di realizzazione da parte dei ragazzi la notte dell'installazione e tutto il dietro le quinte con commenti audio e testimonianze raccolte tra i passanti. 

I video saranno fondamentali per la diffusione al di là della fisicità dell'allestimento e per andar a coinvolgere quante più persone possibile a livello internazionale.

 

I dati 

cliente: in via di definizione
premi: vincitore della menzione speciale del concorso #noviolenza di aief Roma 

 

Magari ti può interessare anche:
Poesie in Fiore
1Kiss4NewYork
ComunichiAManO
aspettando SmileMi

Operazione Buon Natale