Due trentine su una Polo alla conquista dell'Africa.

deu trentine

 

Due ragazze, 23 giorni di viaggio, quasi 7000 km percorsi su una piccola Polo, la nostra fedelissima compagna d'avventura che nonostante mille imprevisti, strade a groviera e polvere ha tenuto testa alle grandi jeep da safari. Non basta come sfida? E se vi dicessi che il nostro budget era di 2000 euro a testa? Ebbene si, è possibile visitare il meraviglioso continente nero anche non avendo grandi risorse a disposizione se si ha un pizzico di incoscienza e di propensione all'avventura. E' vero che ci vuole un gran spirito di adattamento e se necessario esser disposti a dormire in macchina, ma voi non lo fareste per poter poi spendere i soldi dell'albergo per un giro in elicottero sopra le Cascate Vittoria o sul dorso di un elefante?

Alexandra ed io siamo cresciute insieme sulle alte montagne del Trentino, come dice lei, "non ci siamo mai conosciute davvero, ci conosciamo e basta." Quando eravamo piccoline i nostri giochi erano fatti di pietra, terra e alberi: abbiamo avuto la fortuna di crescere a contatto con la natura in un posto dove questa mantiene in qualche modo il suo carattere selvaggio. Niente crisi di panico, quindi, di fronte ad un ragno ma, al contrario, basta un qualsiasi tipo di insetto a scatenare la gioia della mia compagna di viaggio che, sfoderanto il suo iPhone, si trasforma nella migliori delle reporter giapponesi. Il basso budget ci ha anche condizionato sui mezzi a disposizione a abbiamo tanto rimorso una macchina fotografica come si deve, ma nonostante tutto i nostri iPhone hanno fatto comunque un discreto lavoro, non trovate? Tutte le foto che troverete qui sono figlie di un iPhone 4s o 5s.

Il tragitto per questo viaggio lo abbiamo studiato seguendo i vari blog disponibili online ma soprattutto grazie a due preziosissimi aiuti: Gianmarco Camaioni e  Andrea Pompele (se volete dar un'occhiata al suo blog qui trovate il link), guide turistiche in Namibia. Sono stati i nostri angeli custudi, prima quando si trattava di tracciare l'itinerario e trovare le strade adatte alla nostra vettura e poi dandoci informazioni in real time sui vari imprevisti di percorso. Quante risate si sono fatti ascoltando le nostre intenzioni e quante tirate d'orecchi per le nostre iniziative non sempre completamente consone, ma è andato tutto splendidamente e speriamo che il nostro racconto possa esser un ottimo stimolo per andar a visitare l'Africa la prossima estate: non ve ne pentirete!

Vi raccontiamo le nostre avventure, le meraviglie che abbiamo incontrato e ci hanno cambiato la vita, perchè ogni viaggio lo fa, se poi in Africa... 
enjoy! 

 

Big Daddy Namib slider xxx Il cuore rosso del Namib a Sossusvlei.

I luoghi  

Riusciamo finalmente a imboccare la C24che da Windhoek porta a Sossusvlei che sono già le 14:00 e siamo terribilmente in ritardo ... 

continua a leggere... 

Fish river canyon slider

 

 

Il rimorso del Fish River Canyon.

I luoghi  

Spendiamo la notte a Keetmanshup per spezzare il viaggio e dormiamo a casa di Katy attraverso il couchsurfing: si tratta di una community ... 

continua a leggere... 

namaqualand slider  

Il mondo arancione del Namaqualand.

I luoghi  

Passiamo il confine tra Namibia e Sud Africa senza grossi problemi o ritardi e ora il nostro obbiettivo è solo uno: i fiori nel Namaqualand... 

continua a leggere...

west coast national park africa  

West Coast National Park, mare e fiori.

I luoghi   

La strada corre veloce tra le campagne sudafricane e il paesaggio è decisamente molto diverso da quello a cui eravamo abituate...  

continua a leggere...

cape point panoramica   Cape Point, uova di struzzo e scimmie.

I luoghi   

La giornata di oggi prevede il giro della piccola penisola a sud di Cape Town fino quasi a Cape Point e poi via verso Hermanus...  

continua a leggere...

simons town pinguini slider
  Simon's Town a passo di pinguino.

I luoghi   

Sulla strada che da Cape Town ci porta ad Hermanus ci fermiamo a far tappa a Boulder's Beach, Simon's Town ...  

continua a leggere...

Hermanus slider   Hermanus e il canto della balena.

I luoghi   

Un raggio di sole entra da una piccolissima fessura delle persiane a stuzzicare gli occhi colpendo con la precisione di ...  

continua a leggere...